lug 25 2021 13:00
lug 25 2021 15:00

Val Venegia, Primiero

Ombelichi tenui

Filippo Porro e Simone Zambelli

Due corpi si preparano per affrontare un viaggio: si incontrano, si accompagnano, si riconoscono, per perdersi l’uno nell’altro, fino a separarsi definitivamente.

Un viaggio reale ma anche surreale che porta ad un altrove, un aldilà dove non approdano eroi antichi ma due comparse intente a dirsi addio in una immaginaria anticamera della morte.

Incontro, scontro, accompagnamento, riconoscimento, abbandono: sono le fasi che scandiscono le pratiche fisiche dei due performer e la loro relazione.

Ombelichi Tenui è un rito laico per salutare qualcuno o qualcosa che se ne va: un’amicizia, un amore o una vita. É un’orazione silenziosa a partire dalla quale prende il via una marcia danzata in cui i corpi, spaesati, perdono i confini della propria identità. É la storia di due volti diversi che hanno iniziato ad assomigliarsi.

L'evento fa parte della rassegna Sconfinamenti.

Un viaggio inizia sempre da un abbandono.

Chi resta, chi va?

Guarda là.

Due figure passeggiano sotto la pioggia, compagne di sventura.

Dico. Chiedo. Dove sono dirette? Chi aspettano?

Ombre.

A ritmo di fanfare passeggiano insieme, si accompagnano fino all’ultimo respiro.

Prima di rimanere senza fiato, ombelichi tenui.

- Filippo Porro e Simone Zambelli
Ombelichi tenui

Di e con Filippo Porro e Simone Zambelli
Suono
Isacco Venturini
Costumi
Silvia Dezulian
Consulenza scientifica
Cristina Vargas e Marina Sozzi
Consulenza drammaturgica
Gaia Clotilde Chernetich
Produzione
Azioni Fuori Posto
Coproduzione
C&C Company, Balletto Civile
Con il sostegno di
Komm Tanz_Passo Nord, progetto residenze Compagnia Abbondanza/Bertoni, Lavanderie A Vapore/Centro di Residenza per la danza Vincitore Bando AiR 2021, Artisti in Residenza Lavanderie A Vapore di Collegno (TO)


In collaborazione con Val di Fiemme e Collettivo Azioni Fuori Posto

Lo spettacolo fa parte della rassegna Danzare a Monte