ott 24 2021

Oltrepassare

Filippo Porro e Silvia Dezulian

Danza, scultura e suono si fondono in Oltrepassare, un’azione site-specific che si è lasciata ispirare dal rapporto tra uomo e montagna e dalle imprese alpinistiche affrontate per valicare un confine, che arriva per questa prima edizione di Sconfinamenti.

Due corpi in relazione tra loro indagano la salita con l’aiuto di sculture sonore che, indossate come due insoliti zaini, propongono una sensazione sonora e visuale completamente diversa di immersione nella natura. Le sculture, oltre a richiamare l'attrezzatura dell’alpinista, sono collegate a microfoni sistemati nelle scarpe che amplificano la camminata e leggono le differenti conformità del suolo, permettendo ai due danzatori di fondersi con l’ambiente del Parco Naturale Locale del Monte Baldo e creare una partitura di movimenti e suoni per ogni luogo unica.

Camminare diventa uno strumento di lettura del paesaggio, un rituale, una sfida, un percorso da fare in salita: ognuno di noi è figlio di infiniti sconfinamenti, figlio di passi che hanno attraversato valichi e montagne.

Al termine della performance degustazione di marroni di Castione, accompagnati da una speciale birra al miele di castagno, un nettare ambrato in cui 3 malti e 3 luppoli diversi si mescolano con il sapore deciso e leggermente amarognolo del miele di castagno che dona a questa birra un colore, un aroma ed un profumo unici. E per i più piccoli sciroppo biologico di sambuco a volontà!

Oltrepassare (a Castione)

Danzatori Silvia Dezulian e Filippo Porro
Sculture sonore
Martina Dal Brollo
Supporto tecnico e modello 3D
Gabriel Garcia
Una produzione di
Azioni Fuori Posto
Con il sostegno di
Festival delle Resistenze Contemporanee di Trento e Bolzano, Pergine Festival
Durata
40'


In collaborazione con APT - Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina e Azienda Agricola Biologica Viesi Carlo