Pablo Girolami

Compagnia IVONA

Pablo Girolami, nato a Neuchâtel (Svizzera) ha origini Italo-spagnole. Studia presso la Tanz Akademie Zürich dove si diploma nel 2014. Comincia la sua carriera professionale come ballerino a Wiesbaden/Darmstadt con l'Hessisches Staatsballett. Nel 2018 danza per Spellbound Contemporary Ballet.

Attualmente è coreografo freelance e direttore artistico di IVONA, compagnia a progetto da lui fondata nel 2019 con il desiderio di esprimere la propria visione ed esplorare la propria creatività.

Dall'incontro con il danzatore Giacomo Todeschi, nasce la prima creazione della compagnia: Manbuhsa. Il duetto è stato ospite in vari festival in Svizzera, Italia, Spagna, Germania, Turchia e Portogallo e vince il premio italiano TWAIN direzioni-Altre 2019, il Premio alla Forza Interpretativa e Tecnica all'interno del festival Corto in danza 2019 (Cagliari) e il Premio del Pubblico al 33. Certamen coreografico di Madrid.

Tra gennaio e febbraio 2020 Pablo Girolami e Giacomo Todeschi sono ospiti a Oriente Occidente Studio con la compagnia IVONA per lo sviluppo da duetto a quintetto dello spettacolo dal titolo Manbuhsa.

Coinvolgendo artisti provenienti da Germania, Portogallo e Spagna, la prima creazione da artista indipendente di Pablo Girolami viene nel corso della residenza estesa a una durata più ampia con un'evoluzione della coreografia.

Il concept della ricerca, riprende l’idea di esodo urbano e l’esplorazione di quella sensazione di insicurezza e di quel sentirsi ingabbiati dalla negatività latente dell’urbanizzazione. Da questo conflitto, si sviluppa una sensazione di fiducia che porta ad una relazione educativa, volta alla riflessione personale e alla scoperta di sé.

Dal punto di vista del movimento e degli elementi coreografici c'è una profonda ricerca su alcune immagini del “corteggiamento animale”. La fisicità rimanda alle gru, i cui corpi reagiscono simultaneamente agli impulsi dati l'un l'altra, l'agitazione e la precisione richiamano il ragno pavone. 

Se da una parte quindi c’è un’ispirazione dall’essenza del muoversi giornaliero e urbano dell’uomo, dall’altra viene ripresa la qualità del movimento istintivo e selvaggio degli animali.

Durante la residenza si è svolto un momento di sharing per critici e operator e un workshop aperto ai ragazzi del Liceo Coreutico Bonporti di Trento. A conclusione della residenza, in collaborazione con Mart Museo d’arte contemporanea di Trento e Rovereto e Centro Culturale S. Chiara, si è svolta all’interno del museo una presentazione del lavoro aperta al pubblico come parte della rassegna Aperitivi in Danza.

Manbhusona è stato presentato nella sua forma definitiva come parte della programmazione di Oriente Occidente Dance Festival 2021. Nella stessa occasione, è stato presentato anche un suo estratto, Migrazioni, in versione open air.

Per me la danza è ritmo. È seduzione. Penso che noi umani non abbiamo inventato la danza. Secondo me la natura, in particolare gli animali, hanno inventato quest'arte fantastica che è la danza. Per comunicare. C'è quindi questo istinto, questa naturalezza nella danza, che mi attrae moltissimo.

- Pablo Girolami

Nel 2020 Pablo Girolami presenta il lavoro Gianni - Pasquale alla 40° edizione di Oriente Occidente Dance Festival.

ivonaofficial.com