Spring

Mar 31 2022

Il nuovo bando SPRING apre le porte di Oriente Occidente a coreografi/e e compagnie che presentino entro il 9 gennaio 2022 alle ore 00.00 uno o più progetti artistici inediti sul tema viaggi e identità.

Il progetto nasce con la collaborazione di Gaia Clotilde Chernetich, dramaturg e studiosa della danza, con l'obiettivo di far crescere nuovi progetti sostenendone lo sviluppo artistico grazie al tutoraggio costante di un team di esperti che saranno contattati e selezionati in base alle esigenze dei singoli progetti, dando vita così a percorsi personalizzati.

A disposizione dei vincitori due settimane di residenza artistica negli spazi di Oriente Occidente a Rovereto e sostegno economico e copertura delle spese di alloggio durante il periodo di residenza.

Le residenze artistiche sono programmate nelle prime due settimane di aprile (1 – 15 aprile) 2022.

In continuità con l'indagine che Oriente Occidente ha avviato lo scorso anno, i progetti coreografici presentati approfondiscono, come da nota d'intenzione, le seguenti queste aree:

  • la trasmissione e la conservazione di memorie culturali e artistiche collettive

  • il rapporto tra il piano individuale e quello collettivo nei processi di costruzione delle identità

  • il processo di costruzione di identità a partire da contesti non familiari

La valutazione dei progetti, candidati tramite bando, prevede due fasi. La prima selezione è affidata ad una commissione composta dal direttore artistico di Oriente Occidente Lanfranco Cis, dalla dramaturg Gaia Clotilde Chernetich e da Denis Isaia, responsabile settore arte contemporanea del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. La commissione individua alcuni progetti che passano così alla seconda fase in cui è previsto un colloquio.

Gli esiti sono comunicati entro il 31 gennaio 2022.

La creazione di tutoraggi adatti ai singoli progetti è possibile grazie a un lavoro di rete con diverse istituzioni culturali della città e del territorio sia provinciale che nazionale.

Formata come danzatrice, Gaia Clotilde Chernetich è un’autrice, studiosa e drammaturga per la danza.

Come dramaturg ha affiancato artisti e compagnie in Italia e all’estero tra cui Chiara Bersani, Giuliano Scarpinato, Daniele Ninarello, Kor’sia, Aristide Rontini, Emilio Calcagno e altri. Dopo gli studi in Scienze Sociali (EHESS - Parigi) e Studi teatrali (Parigi 3 / Ecole Normale Supérieure, Parigi), nel 2017 ha ottenuto un dottorato europeo in Arte con una specializzazione in Danza all'Université Côte d’Azur (Francia) e in Scienze Filologico-letterarie, storico-filosofiche e artistiche all'Università di Parma.

Scrive approfondimenti legati alla cultura scenica per riviste e pubblicazioni quali Doppiozero, Teatro e Critica, Repères - cahiers de danse, Antinomie, 93% e Springback Magazine. Le sue ricerche e i suoi scritti accademici pubblicati riguardano la danza contemporanea, l'epistemologia delle arti e la drammaturgia. Ha curato e collaborato a diversi progetti di audience development riguardanti la cultura internazionale delle arti dello spettacolo.