Festival
set 08 2020 18:30

Sala Filarmonica, Rovereto

Cage-Cunningham: incontri e silenzi

Francesca Aste

Sonatas and Interludes (1948) di John Cage per piano preparato: un omaggio a Merce Cunningham attraverso la musica di John Cage.

La musica per pianoforte preparato nasce dall'esigenza pragmatica di Cage di accompagnare la danzaLe Sonatas and Interludes (1948) rappresentano uno dei vertici di questo periodo: l'ascolto e l'esecuzione vanno oltre la dimensione del concerto, la musica rappresenta una performance in continua evoluzione, dove ogni suono stupisce "come passeggiare raccogliendo conchiglie sulla spiaggia" Cage.

Come un organismo naturale, dalla vita autonoma e misteriosa, le composizioni di Cage sono un continuo sperimentare ed escogitare metodi compositivi per cui un'opera divenga unica e irripetibile, per "nascondere la bellezza", "liberare la vita del suono" dai gusti soggettivi, favorire l'attitudine ad un ascolto dove la modificazione di sé viene prima della conferma delle proprie aspettative.

Francesca Aste si è avvicinata al repertorio e al pensiero di John Cage dal 2002, anche con diversi scritti pubblicati per Alfabeta2 (2012), Hortus musicus (2005), Lo sQuaderno (2008), il Saggiatore musicale (2013), e il Festival MusiCage (Rovereto, 2012)

Musicista poliedrica, accanto all'attività concertistica, lavora per l'accompagnamento musicale per la danza e il cinema muto, suonando in festival internazionali tra cui: Festival del Cinema Ritrovato (Cineteca di Bologna), L’ALTRO SUONO festival (Teatro Comunale di Modena), Jecheon Film Festival (Korea, 2006) e Seoul Art Cinema, il Reitschule Bern Festival (Berna), Festival du Cinéma Italien di Annecy (Francia), il Bologna Festival (Bologna, 2011), Eterotopie (Mantova Musica).

Nel 2018 realizza il recital The Woos so Wild dedicato alla musica inglese, nel 2019 mette in scena Ritratto dell'autore da cucciolo la lettura-concerto su Benjamin Britten con Luca Scarlini (Festival Alterazioni, Milano2019, Società Filarmonica di Trento 2019).