mar 01 2022

Oriente Occidente Studio

OLTRE IL CONFINE WORKSHOP INTENSIVO DI TEATRO DANZA

Cristiana Morganti

Cristiana Morganti, nei suoi workshop, affianca al lavoro sul movimento quello sul concetto di atto scenico inteso come unità espressiva il cui strumento è innanzitutto il corpo e la sua “presenza”. Per la coreografa, la scoperta della voce e delle proprie capacità teatrali sono passaggi essenziali per la comprensione delle potenzialità individuali di danzatori e danzatrici.

Il lavoro giornaliero del workshop si dividerà in due fasi.

Nella prima, dopo un riscaldamento molto dinamico, si affronterà la parte tecnica prendendo spunto dai principi di Rudolf von Laban e lavorando sulle diverse qualità del movimento. In particolare si approfondiranno la ricerca sul respiro, sulla fluidità e sul disequilibrio. Accento verrà posto anche sulla dolcezza del gesto danzato, incoraggiando i e le partecipanti a togliersi la “corazza” della vita di ogni giorno, per scoprire tenerezza e fragilità all’interno del linguaggio di movimento.

Nella seconda fase si lavorerà sul tema del confine.

Stiamo vivendo un periodo di grandi sconvolgimenti e di ridefinizioni delle frontiere, geografiche ma anche emotive. Riuscire a tradurre tutto questo in atti creativi è per Cristiana Morganti una delle reazioni più sane e importanti che si possano avere. Questa parte si baserà su improvvisazioni strutturate e su un lavoro progressivo ed attento ai dettagli, sempre volto a evidenziare il sottile equilibrio tra movimento, voce, emozione ed intenzione.

CRISTIANA MORGANTI

Cristiana Morganti è danzatrice e coreografa. Si diploma in danza classica all'Accademia Nazionale di Danza di Roma e in danza contemporanea alla Folkwang Hochschule di Essen.

Dal 1993 al 2014 è danzatrice solista del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch. Partecipa al film di Pedro Almodovar Parla con lei (2001) e al film di Wim Wenders PINA (2011).

Nel 2010, inizia la sua attività coreografica. I suoi due spettacoli Moving with Pina (2010) e Jessica and me (2014), che la vedono coreografa e interprete, ricevono premi in Italia e all’estero e sono tutt’ora impegnati in tournée internazionali. Seguono A Fury Tale (2016) che ha come interpreti due danzatrici di spicco provenienti dal Tanztheater di Wuppertal e la creazione Non sapevano dove lasciarmi (2017), per la compagnia Aterballetto. Il suo ultimo spettacolo Another Round for Five (2019) una creazione per 5 danzatori, è attualmente in tournée in Italia.

In settembre 2021 ha creato la performance site specific In Another Place, presentata nell’ambito della rassegna Danse dans le Nympheas al Museo dell’Orangerie di Parigi. In Another Place ha debuttato in Italia in dicembre 2021.

Parallelamente alle sue creazioni, Cristiana Morganti svolge da molti anni un’intensa attività d’insegnamento, animando seminari per danzatori e attori in Italia e all’estero, collaborando anche con Il Conservatoire Nationale Superieure de Paris e con l’Accademia D’Arte Drammatica Silvio D’Amico.

PREMI: Premio Positano Leonide Massine (2011) come migliore danzatrice contemporanea dell’anno, Premio Danza&Danza (2014) come migliore Interprete/Coreografa, Prix du Syndicat Professionnel de la Critique Franc¸aise (2020) come migliore interprete coreografa per Moving with Pina.

A CHI SI RIVOLGE?

Il workshop è riservato a danzatori e danzatrici professionisti e allievi/e di danza con esperienza in danza contemporanea.

CALENDARIO

Da mercoledì 2 a domenica 6 marzo 2022 dalle ore 11 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17

ISCRIZIONE E PAGAMENTO

Prima di iscriverti, consulta la nostra pagina per essere informato/a di ciò che è necessario per accedere ai nostri spazi e partecipare ai workshop!

Costo

300 euro

Per l'iscrizione puoi procedere:

  • Telefonando allo 0464 431660

  • Scrivendo a info@orienteoccidente.it inviando il modulo d'iscrizione.

I laboratori vengono attivati solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti: affrettati a inviare la tua iscrizione!


La quota d'iscrizione non sarà rimborsata in nessun caso, se non per motivi di salute o per cancellazione dell’attività dovuta all’andamento della situazione COVID-19.